Analizzare i log di Apache con Loggly

Un tool gratuito per l'analisi e il parsing dei log

20 marzo 2017
2 Condivisioni 1,611 Visualizzazioni

Analizzare decine di migliaia di righe di log può essere un’operazione lunga e dispendiosa. I nostri siti producono ogni giorno un’enorme quantità di dati d’accesso. Senza gli strumenti giusti, analizzare i log può essere davvero complesso. L’access log, il file di logging tipico di Apache ed Nginx, memorizza informazioni relative a ciascun accesso al nostro sito. Data e ora, indirizzo IP, metodo di accesso e risorsa richiesta sono solo alcune delle informazioni contenute.

Come può Loggly aiutarci

Loggly è uno strumento gratuito (per volumi modesti) che dopo una breve registrazione, ci consente di caricare un file di log per effettuarne il parsing. Applicare filtri e ridurre progressivamente la quantità di dati visualizzati, consente di identificare meglio ciò che stiamo cercando.

Loggly supporta un’ampia gamma di sorgenti, tra queste troviamo “Browser file upload”. Tale strumento ci consentirà di caricare il nostro access log (fino a 5Mb) per analizzarlo.

Lo strumento interpreta il tipo di file caricato e provvede ad analizzare i log automaticamente. Loggly riconoscerà ogni singolo campo contenuto nell’access log e su ciascuno di questi, ci consentirà di applicare filtri.

analizzare i log con Loggly

Nell’immagine abbiamo ristretto l’ambito di ricerca impostando un arco temporale. Abbiamo inoltre chiesto a Loggly di mostrarci unicamente i POST dell’access log. Tutto ciò che non rispetta i criteri di ricerca sarà automaticamente nascosto. Attraverso l’operatore AND potremo aggiungere ulteriori filtri nascondendo così i dati non significativi.

Analizzare i log con una vista d’insieme

Può essere utile talvolta avere una vista d’insieme dei nostri dati. Poniamo ad esempio di voler sapere quanti accessi con status code 200 abbiamo avuto, quanti 404 e quanti 500 in uno specifico arco temporale. La funzione “trends” di Loggly può venirci in aiuto.

distribuzione degli status code nell'access log

Nell’esempio, abbiamo generato un grafico a torta con la distribuzione degli status code del nostro access log. La tecnica può essere usata per analizzare qualunque campo di cui Loggly ha fatto il parsing.

Articoli correlati

SSL gratuito con la CDN di CloudFlare
Guide
1 Condivisioni1282 Visualizzazioni
Guide
1 Condivisioni1282 Visualizzazioni

SSL gratuito con la CDN di CloudFlare

Alessio - Mar 20, 2017

CloudFlare è uno degli attori più importanti nel mondo delle CDN. Una CDN è una rete di server con copertura…

Come passare da http a https su WordPress
Guide
7 Condivisioni1,400 Visualizzazioni
Guide
7 Condivisioni1,400 Visualizzazioni

Come passare da http a https su WordPress

Alessio - Mar 18, 2017

Come abbiamo visto un un precedente articolo, con il rilascio delle recenti versioni di Google Chrome e Mozilla Firefox, la…

WordPress attaccato: come gestire la compromissione
Sicurezza
23 Condivisioni2,055 Visualizzazioni
Sicurezza
23 Condivisioni2,055 Visualizzazioni

WordPress attaccato: come gestire la compromissione

Alessio - Mar 05, 2017

WordPress è un CMS opensource estremamente popolare e diffuso. Forse anche per questo è spesso oggetto delle attenzioni di malintenzionati.…