Perchè dovrei aprire un Blog? Facciamo chiarezza

Cerchiamo di capire insieme quali sono i motivi per cui dovremmo aprire il nostro Blog.

20 marzo 2017
1 Condivisioni 1,175 Visualizzazioni

Eccoci alla domanda delle domande che possiamo trovare nel web dal 2000 ad oggi. Ormai tutti hanno almeno una volta sentito la parola Blog, alcuni si saranno interessati ed avranno pensato di aprirne uno.

A questo punto arriverà la fatidica domanda ‘Perchè devo aprire un Blog?’.

Questa è certamente una domanda lecita. Se anche te hai avuto un quesito di questo genere sei sulla strada giusta per poter cominciare a raccontare la tua storia.

To Blog or not To Blog?

Entriamo nel vivo dell’argomento, perché dovresti aprire un blog? La domanda non ha una soluzione così semplice. Molto spesso si cade nell’errata idea di aprire un blog per vendere meglio se stessi.

In questo caso, sia che tu lo faccia per un piacere personale o per cercare di avere un vantaggio lavorativo sei, con ogni probabilità, sulla strada sbagliata.

Un Blog è infatti un mezzo per raccontare una storia (o delle storie) e deve avere un fine che sia il divulgare le proprie idee, esperienze o competenze. In definitiva è un modo per condividere te stesso con gli altri.

Se deciderai di cominciare questo progetto ponendo questi fini come obbiettivo principale avrai già fatto un passo molto importante per ottenere un successo.

Vorrei tanto raccontare qualcosa, ma cosa?

Una volta centrato il punto sugli obiettivi che un blog deve perseguire arriviamo ad una seconda domanda. Ora sei in una situazione in cui puoi dire ‘Ok voglio condividere quel che sono, ma di cosa posso parlare?’.

Per rispondere a questa domanda dovrai fare mente locale su quali siano le tue vere finalità. Se vuoi aprire un blog personale potrai parlare di qualsiasi argomento ti venga in mente e magari aprire discussioni, tramite i commenti, con altri utenti così da avere un confronto attivo.

Se vuoi aprire un blog che sia incentrato sulle tue compentenze potrai parlare di tutto quello che riguarda la materia in cui queste sono concentrate. Pensa potresti anche aprire un blog per condividere con altri utenti le poesie che non hai mai avuto il modo di pubblicare.

Un limite che potresti incontrare nel decidere di cosa scrivere è il non ritenerti un esperto sui temi che vuoi trattare o di non avere niente da aggiungere a quello che potrebbe già essere online. Se ti blocchi su questo punto leggi questa considerazione in questo momento milioni di persone potrebbero essere alla ricerca di qualcosa che tu già conosci e potresti condividere.

La cosa che per te risulta banale potrebbe essere cercata da qualcuno che non ha avuto ancora modo di sperimentarla.

I vantaggi di aprire un blog!

Abbiamo parlato fino ad ora del perché aprire un blog. Siamo arrivati alla conclusione che la regola di base è ‘non aprire il tuo blog per far soldi’. Ora vediamo i vantaggi che possono derivare, oltre alla gratificazione personale nel poter esprimere una propria idea.

Potrai arrotondare le tue entrate. E’ possibile infatti inserire banner per pubblicizzare aziende disposte a pagarti per avere visibilità sul tuo sito oppure utilizzare strumenti che si occupano di unire la richiesta e l’offerta, tra i più famosi abbiamo AdSense di Google ma sono presenti molti altri servizi che potranno essere presi in considerazione.

In questo modo potremo avere un ritorno dalle visite del nostro sito così da poter anche soltanto autofinanziare questa attività.

Se sei una ditta o un freelance potrai fare del blog un opportunità per  ‘farti un nome’. Potrai creare un blog per comunicare in maniera informale la storia della tua azienda e raccontare come vengono creati i tuoi prodotti ma anche dare consigli o fornire guide per poter utilizzare al meglio i tuoi servizi. Un freelance potrà invece usare il blog per dimostrare le sue competenze e mostrare i suoi servizi.

Ho decisto cosa fare del mio blog, ed ora?

Ok ora sei pronto per partire con la tua pubblicazione e lanciarti come nuovo astro nascente del World Wide Web. Non ti resta che scegliere la piattaforma che conterrà il tuo blog ed un servizio di hosting dove poterlo caricare.

Parleremo in un prossimo articolo di quale piattaforma scegliere. Immagino avrai già sentito parlare di WordPress vero? Ma ci sono molte altre possibilità meno note ma non meno funzionali.

Per quanto riguarda il servizio di hosting non faremo in questa sede una cernita di quelli cui puoi rivolgerti. Sono presenti ormai molti servizi validi che supporteranno il tuo progetto.

Concentriamoci invece sulla mera pecunia che ci costerà questa attività. Ormai puoi trovare servizi che ti consentano di spendere relativamente poco per poter gestire le tue attività. Con un massimo di 30/40€ potrai cominciare a costruire i primi mattoni che descriveranno il tuo lavoro.

Articoli correlati

SSL gratuito con la CDN di CloudFlare
Guide
1 Condivisioni1282 Visualizzazioni
Guide
1 Condivisioni1282 Visualizzazioni

SSL gratuito con la CDN di CloudFlare

Alessio - Mar 20, 2017

CloudFlare è uno degli attori più importanti nel mondo delle CDN. Una CDN è una rete di server con copertura…

Come passare da http a https su WordPress
Guide
7 Condivisioni1,400 Visualizzazioni
Guide
7 Condivisioni1,400 Visualizzazioni

Come passare da http a https su WordPress

Alessio - Mar 18, 2017

Come abbiamo visto un un precedente articolo, con il rilascio delle recenti versioni di Google Chrome e Mozilla Firefox, la…

WordPress attaccato: come gestire la compromissione
Sicurezza
23 Condivisioni2,055 Visualizzazioni
Sicurezza
23 Condivisioni2,055 Visualizzazioni

WordPress attaccato: come gestire la compromissione

Alessio - Mar 05, 2017

WordPress è un CMS opensource estremamente popolare e diffuso. Forse anche per questo è spesso oggetto delle attenzioni di malintenzionati.…